Sei qui: Home > Notizie > Rassegna Stampa
Sport.sky.it - 20/08/2021 - Redazione Sport.sky.it - link fonte articolo

Tutto pronto per l'inizio di stagione. Atalanta senza Zapata, Gasperini riproporrà Ilicic. Nel Milan ci saranno due esordi: portiere e attaccante. La Juve inizia con un super tridente mentre l'Inter C


LE PROBABILI FORMAZIONI DELLA 1^ GIORNATA: I 'CAMPETTI'

La Serie A è pronta a scattare e sappiamo bene quali siano le problematiche della prima giornata. Di certezze ce ne sono ma dubbi, ballottaggi e sorprese rischiano di essere in numero maggiore. Nelle ultime ore si stanno perfezionando altri scambi di mercato che potrebbero ulteriormente complicare la previsione di un XI titolare.

 

Mai come ora ci affidiamo alla squadra degli inviati di Sky Sport. Anche i nostri 007 sono pronti per la nuova stagione e le orecchie sono sempre dritte e pronte a cogliere ogni sussurro. Ecco quindi il primo "giro dai campi" di stagione

INTER-GENOA, sabato ore 18:30

Inter, Sensi adattato. Darmian a destra

Il nuovo corso di Simone Inzaghi prende vita a San Siro. Davanti però mancherà lo squalificato Lautaro Martinez. A supporto di Dzeko dovrebbe giocare Sensi, adattato in un ruolo più offensivo, ma attenzione anche alle chance di Perisic attaccante. Esordio in mezzo al campo per Hakan Calhanoglu mentre sulla destra maglia da titolare pronta per Darmian con Dumfries che dovrà rimandare l’esordio dal primo minuto.

Genoa, non convocato Destro

A livello di mercato il Genoa è da sempre molto attivo e questa sessione non ha fatto eccezione. Il mercato condiziona le scelte di Ballardini, che infatti ha escluso dai convocati Destro, Radovanovic, Ghiglione e Jandrei per la prima giornata. Passando al probabile XI iniziale, una novità, portata avanti per tutta la preparazione, è quella di Biraschi centrale difensivo nella linea a tre che comprende anche Vanheusden e Criscito. Larghi in fascia ci saranno Sabelli e Cambiaso mentre in attacco è favorito il duo formato da Pandev e Kallon

VERONA-SASSUOLO, sabato ore 18:30

Hellas, Faraoni non ce la fa

Eusebio Di Francesco prosegue sulla falsa riga di ciò che ci aveva fatto vedere Juric? Per ora è molto probabile. Il neo tecnico del Verona aspetta risposte da molti e nel frattempo tende l'orecchio al mercato. Cambio forzato in porta: Silvestri ha salutato la truppa e ora c’è Montipò ma in conferenza Di Francesco ha detto che è Pandur ad essere in pole. Faraoni non ce la fa, al suo posto pronto Casale. A sinistra resta in pole Lazovic su Frabotta mentre dietro a Kalinic ci saranno Barak e Zaccagni.

Sassuolo, per Berardi niente Verona

Salutato Locatelli c’è da decidere chi prenderà il suo posto in mezzo al campo. Dal campo d’allenamento arrivano un paio di notizie: Defrel è tornato in gruppo dopo la negatività. Henrique è sbarcato da poche ore in Emilia mentre Obiang ha un problema polmonare ed è indisponibile. In difesa giocano Toljan e Rogerio mentre c’è Frattesi in pole per affiancare Maxime Lopez. Capitolo Berardi: la società ha comunicato che è incedibile a meno che non arrivi un'offerta indecente, ma il giocatore, che giovedì ha svolto lavoro differenziato a causa di una contusione al piede, non recupera e non figura nella lista dei convocati. In pole al suo posto Traoré. In attacco c'è Ciccio Caputo.

EMPOLI-LAZIO, sabato ore 20:45

Empoli, tutti nuovi in difesa?

E' un Empoli che è stato molto attivo sul mercato e per la prima giornata Andreazzoli potrebbe lanciare dal primo minuto tanti volti nuovi. Tra portiere e difesa ci può essere l'en plein con Vicario tra i pali e una linea a 4 formata da Stojanovic e Marchizza sugli esterni con Ismajli e Luperto (quest'ultimo in ballottaggio con Romagnoli) come coppia di centrali. Haas dovrebbe invece essere il trequartista alle spalle di Bajrami e Mancuso, ma occhio anche a Cutrone che si candida da subito.

Lazio, chance dal 1' per Akpa Akpro e Moro

Buone notizie per Sarri: in difesa c'erano due dubbi legati alle condizioni di Marusic e Luiz Felipe ma entrambi sono rientrati in gruppo e saranno a disposizione per la sfida contro l'Empoli. Difficilmente però il primo sarà titolare, al suo posto è favorito Lazzari. Leiva e Milinkovic-Savic stanno bene e li vedremo sicuramente in un centrocampo che potrebbe vedere dal 1' a sorpresa Akpa Akpro. In questo momento è favorito nel ballottaggio con Luis Alberto. In attacco è pronto il trio formato da Felipe Anderson, Immobile e Moro, con quest'ultimo favorito su Pedro. Lo spagnolo, appena arrivato, è stato definito "pimpante" da Sarri ma difficilmente partirà dal 1'. Correa invece è stato tolto dall'XI titolare da Maurizio Sarri.

TORINO-ATALANTA, sabato ore 20:45

Torino, Belotti più no che sì

Il problema accusato da Belotti dovrebbe costringere il ‘Gallo’ a partire dalla panchina. Al suo posto favorito Sanabria per guidare l'attacco. Zaza resta ai box mentre Ansaldi è in forte dubbio. Si libera quindi un posto sulla sinistra con Ola Aina e Ricardo Rodriguez a contendersi una maglia. Al momento è favorito il secondo. Alle spalle della punta ci saranno Pjaca e Verdi come trequartisti. In difesa spazio a Buongiorno mentre Linetty dovrebbe partire dalla panchina.

Atalanta, due volti nuovi nell’XI di Gasperini

Musso e Demiral sono pronti a vestire subito nerazzurro anche in campionato. Nella formazione di Gasperini mancheranno però alcuni elementi a cominciare da De Roon che deve scontare 4 giornate di squalifica. A fargli compagnia nella lista dei ‘cattivi’ ci sono anche Toloi e Freuler. In mediana quindi c’è da cambiare quasi totalmente e Gasp proporrà il duo Pasalic-Pessina. Malinovskyi pare recuperato dal problema di ernia addominale e si candida per essere il rifinitore alle spalle di Ilici e Muriel.

BOLOGNA-SALERNITANA, domenica ore 18:30

Bologna, dubbio sistema per Sinisa

Su trequarti e attacco non paiono esserci grossi dubbi di formazione. Arnautovic parte dall’inizio con Orsolini, Soriano e Barrow alle proprie spalle. In mezzo Svanberg si gioca una maglia con Nico Dominguez ma molto dipenderà dall’assetto difensivo. ‘Ballano’ infatti tre sistemi di gioco. Possibile 4-2-3-1 classico o con variazione in 3-4-1-2 con De Silvestri alto ma c’è aperta anche l’opzione del 4-1-4-1.

Salernitana, doppio Coulibaly in mediana

Capitan Di Tacchio sarà assente per squalifica mentre in lista infortunati c’è il solo Veseli. Queste le defezioni nel 3-5-2 di Castori. Il tecnico potrebbe proporre un centrocampo con due Coulibaly. Curioso ma vero dato che se Mamadou pare sicuro del posto, lo stesso non si può dire per Capezzi che sarebbe sostituito da Lassana Coulibaly. A destra Kechrida favorito su Zortea mentre in attacco prontissima la coppia formata da Bonazzoli e Djuric.

 

UDINESE-JUVENTUS, domenica ore 18:30

Udinese, provata anche la difesa a quattro

 

Un paio di dubbi per Luca Gotti che esordisce contro la Juventus di Allegri. Il primo riguarda la difesa. Probabile che si vada con il classico 3-5-2 ma in allenamento è stata provata anche la linea a 4 con Molina e Stryger Larsen bassi. Il secondo punto di domanda riguarda Pussetto che va ancora verificato. Al momento c’è Deulofeu in pole per affiancare Okaka. A sinistra invece il favorito è Udogie.

Juventus, tre indisponibili per Allegri

La fine della telenovela Locatelli avrà fatto piacere a Massimiliano Allegri che si prepara all’esordio bis sulla panchina della Juventus. Il suo 4-3-3 sarà orfano di McKennie (squalificato), Arthur e Rabiot (indisponibili). Davanti tridente composto da Chiesa, Dybala e Cristiano Ronaldo. In mezzo il terzo sarà con tutta probabilità Bernardeschi mentre de Ligt-Bonucci sarà la coppia di centrali difensivi. A destra infine favorito Danilo

NAPOLI-VENEZIA, domenica ore 20:45

Napoli, due ballottaggi per Spalletti

C’è tanta curiosità intorno al Napoli di Luciano Spalletti che esordisce al ‘Maradona’ ospitando il Verona. In difesa c’è ancora da decidere chi giocherà tra Rrahmani (ex di turno) e Manolas. Nessun punto di domanda per quel che concerne l’attacco con Politano e Insigne larghi e con Osimhen punta centrale. A centrocampo spazio a Lobotka (Demme è indisponibile) e Zielinski. Per la terza maglia la sfida è tra Elmas e Fabian Ruiz con il secondo avanti nel ballottaggio.

Venezia, quattro squalificati per la prima

Paolo Zanetti ha una lunga lista di squalificati. Il finale della scorsa stagione bloccherà per la prima di campionato Vacca, Mazzocchi, Modolo e Aramu. Il 4-3-2-1 dei veneti prevede Forte punta unica con Sigurdsson e Johnsen alle sue spalle. In mediana c’è Crnigoj non al meglio per un problema alla mano ma dovrebbe stringere i denti. Esterni di difesa saranno Ebuehi e Schnegg.

ROMA-FIORENTINA, domenica ore 20:45

Roma, Shomurodov a guidare l’attacco

Reduce dall’impegno in Conference League, José Mourinho ha già in mente la formazione tipo per la prima di campionato. Abraham sta bene e figurerà tra i convocati. Nel tridente dei trequartisti ci saranno Zaniolo, Pellegrini e Mkhitaryan. Coppia di difesa composta da Mancini e Ibanez mentre in attacco c’è Shomurodov in pole.

Fiorentina, Amrabat indisponibile

Un solo assente per Italiano in vista della trasferta di Roma. A centrocampo mancherà Amrabat che però dovrebbe tornare al massimo dopo la sosta (se non prima). In difesa favorita la coppia Milenkovc-Igor mentre in mediana tocca a Bonaventura. Nessun ballottaggio o dubbio amletico in attacco: Nico Gonzalez è pronto ad esordire con Sottil e Vlahovic a completare un attacco che promette scintille.

CAGLIARI-SPEZIA, lunedì ore 18:30

Cagliari, Dalbert in pole. Nandez gioca

Semplici non cambia là davanti rispetto al finale dello scorso anno. Nel suo 3-5-2 i terminali offensivi saranno Pavoletti e Joao Pedro. Strootman parte dal primo minuto in mediana mentre sulla corsia sinistra c'è Dalbert pronto visto che Lykogiannis deve smaltire un fastidio al polpaccio. Godin guiderà ancora la difesa con Walukiewicz e Carboni a completare la linea a 3 difensiva. Nandez, dopo le voci di mercato si piazzerà in mezzo al campo dal primo minuto. Marin ha un problemino alla caviglia ma conta di recuperare in tempo.

Spezia, Colley nel tridente

Le notizie di mercato riguardanti Nzola e Leo Sena di fatto escludono i due dalla prima sfida stagionale. Thiago Motta è pronto a lanciare il suo 3-4-3 con Zoet favorito per difendere i pali della squadra ligure. In difesa due volti nuovi con Hristov e Nikolau a completare con Erlic il pacchetto arretrato. Prima da titolare sia per Kovalenko che per Amian mentre in attacco spazio a Colley con Gyasi e Verde ai suoi lati.

SAMPDORIA-MILAN, lunedì ore 20:45

Samp, ultima in blucerchiato per Thorsby?

D'Aversa perde Jankto, ceduto al Getafe. A centrocampo ci aspettiamo di ritrovare Ekdal e Thorsby: occhio al norvegese, nel mirino dell'Atalanta che sembra fare sul serio per assicurarselo. In difesa c'è un ballottaggio in mezzo tra Murillo e Chabot (anche il tedesco è corteggiato sul mercato) mentre i terzini sono definiti: Bereszynski a destra e Augello a sinistra. Quagliarella riferimento offensivo del 4-2-3-1 blucerchiato, supportato da Candreva, Gabbiadini e Damsgaard.

Milan, Pioli è senza... rigoristi

Curiosa doppia assenza in casa Milan con Kessié e Ibra che dovranno rimandare il proprio debutto stagionale in campionato. A questo punto è lecito chiedersi chi sarà il rigorista per la sfida di lunedì sera. Magari Pioli in conferenza risolverà la questione annunciando il designato. Intanto esordio in porta per Maignan. Sulla destra ci sarà Calabria (salvo sorprese tra domenica e la rifinitura). In mediana spazio a Tonali. Brahim Diaz sarà il trequartista centrale mentre Giroud agirà da centravanti.

INTER-GENOA, sabato ore 18:30

Inter, Sensi adattato. Darmian a destra

Il nuovo corso di Simone Inzaghi prende vita a San Siro. Davanti però mancherà lo squalificato Lautaro Martinez. A supporto di Dzeko dovrebbe giocare Sensi, adattato in un ruolo più offensivo, ma attenzione anche alle chance di Perisic attaccante. Esordio in mezzo al campo per Hakan Calhanoglu mentre sulla destra maglia da titolare pronta per Darmian con Dumfries che dovrà rimandare l’esordio dal primo minuto.

Genoa, non convocato Destro

A livello di mercato il Genoa è da sempre molto attivo e questa sessione non ha fatto eccezione. Il mercato condiziona le scelte di Ballardini, che infatti ha escluso dai convocati Destro, Radovanovic, Ghiglione e Jandrei per la prima giornata. Passando al probabile XI iniziale, una novità, portata avanti per tutta la preparazione, è quella di Biraschi centrale difensivo nella linea a tre che comprende anche Vanheusden e Criscito. Larghi in fascia ci saranno Sabelli e Cambiaso mentre in attacco è favorito il duo formato da Pandev e Kallon

VERONA-SASSUOLO, sabato ore 18:30

Hellas, Faraoni non ce la fa

Eusebio Di Francesco prosegue sulla falsa riga di ciò che ci aveva fatto vedere Juric? Per ora è molto probabile. Il neo tecnico del Verona aspetta risposte da molti e nel frattempo tende l'orecchio al mercato. Cambio forzato in porta: Silvestri ha salutato la truppa e ora c’è Montipò ma in conferenza Di Francesco ha detto che è Pandur ad essere in pole. Faraoni non ce la fa, al suo posto pronto Casale. A sinistra resta in pole Lazovic su Frabotta mentre dietro a Kalinic ci saranno Barak e Zaccagni.

Sassuolo, per Berardi niente Verona

Salutato Locatelli c’è da decidere chi prenderà il suo posto in mezzo al campo. Dal campo d’allenamento arrivano un paio di notizie: Defrel è tornato in gruppo dopo la negatività. Henrique è sbarcato da poche ore in Emilia mentre Obiang ha un problema polmonare ed è indisponibile. In difesa giocano Toljan e Rogerio mentre c’è Frattesi in pole per affiancare Maxime Lopez. Capitolo Berardi: la società ha comunicato che è incedibile a meno che non arrivi un'offerta indecente, ma il giocatore, che giovedì ha svolto lavoro differenziato a causa di una contusione al piede, non recupera e non figura nella lista dei convocati. In pole al suo posto Traoré. In attacco c'è Ciccio Caputo.

EMPOLI-LAZIO, sabato ore 20:45

Empoli, tutti nuovi in difesa?

E' un Empoli che è stato molto attivo sul mercato e per la prima giornata Andreazzoli potrebbe lanciare dal primo minuto tanti volti nuovi. Tra portiere e difesa ci può essere l'en plein con Vicario tra i pali e una linea a 4 formata da Stojanovic e Marchizza sugli esterni con Ismajli e Luperto (quest'ultimo in ballottaggio con Romagnoli) come coppia di centrali. Haas dovrebbe invece essere il trequartista alle spalle di Bajrami e Mancuso, ma occhio anche a Cutrone che si candida da subito.

Lazio, chance dal 1' per Akpa Akpro e Moro

Buone notizie per Sarri: in difesa c'erano due dubbi legati alle condizioni di Marusic e Luiz Felipe ma entrambi sono rientrati in gruppo e saranno a disposizione per la sfida contro l'Empoli. Difficilmente però il primo sarà titolare, al suo posto è favorito Lazzari. Leiva e Milinkovic-Savic stanno bene e li vedremo sicuramente in un centrocampo che potrebbe vedere dal 1' a sorpresa Akpa Akpro. In questo momento è favorito nel ballottaggio con Luis Alberto. In attacco è pronto il trio formato da Felipe Anderson, Immobile e Moro, con quest'ultimo favorito su Pedro. Lo spagnolo, appena arrivato, è stato definito "pimpante" da Sarri ma difficilmente partirà dal 1'. Correa invece è stato tolto dall'XI titolare da Maurizio Sarri.

TORINO-ATALANTA, sabato ore 20:45

Torino, Belotti più no che sì

Il problema accusato da Belotti dovrebbe costringere il ‘Gallo’ a partire dalla panchina. Al suo posto favorito Sanabria per guidare l'attacco. Zaza resta ai box mentre Ansaldi è in forte dubbio. Si libera quindi un posto sulla sinistra con Ola Aina e Ricardo Rodriguez a contendersi una maglia. Al momento è favorito il secondo. Alle spalle della punta ci saranno Pjaca e Verdi come trequartisti. In difesa spazio a Buongiorno mentre Linetty dovrebbe partire dalla panchina.

Atalanta, due volti nuovi nell’XI di Gasperini

Musso e Demiral sono pronti a vestire subito nerazzurro anche in campionato. Nella formazione di Gasperini mancheranno però alcuni elementi a cominciare da De Roon che deve scontare 4 giornate di squalifica. A fargli compagnia nella lista dei ‘cattivi’ ci sono anche Toloi e Freuler. In mediana quindi c’è da cambiare quasi totalmente e Gasp proporrà il duo Pasalic-Pessina. Malinovskyi pare recuperato dal problema di ernia addominale e si candida per essere il rifinitore alle spalle di Ilici e Muriel.

BOLOGNA-SALERNITANA, domenica ore 18:30

Bologna, dubbio sistema per Sinisa

Su trequarti e attacco non paiono esserci grossi dubbi di formazione. Arnautovic parte dall’inizio con Orsolini, Soriano e Barrow alle proprie spalle. In mezzo Svanberg si gioca una maglia con Nico Dominguez ma molto dipenderà dall’assetto difensivo. ‘Ballano’ infatti tre sistemi di gioco. Possibile 4-2-3-1 classico o con variazione in 3-4-1-2 con De Silvestri alto ma c’è aperta anche l’opzione del 4-1-4-1.

Salernitana, doppio Coulibaly in mediana

Capitan Di Tacchio sarà assente per squalifica mentre in lista infortunati c’è il solo Veseli. Queste le defezioni nel 3-5-2 di Castori. Il tecnico potrebbe proporre un centrocampo con due Coulibaly. Curioso ma vero dato che se Mamadou pare sicuro del posto, lo stesso non si può dire per Capezzi che sarebbe sostituito da Lassana Coulibaly. A destra Kechrida favorito su Zortea mentre in attacco prontissima la coppia formata da Bonazzoli e Djuric.

 

UDINESE-JUVENTUS, domenica ore 18:30

Udinese, provata anche la difesa a quattro

 

Un paio di dubbi per Luca Gotti che esordisce contro la Juventus di Allegri. Il primo riguarda la difesa. Probabile che si vada con il classico 3-5-2 ma in allenamento è stata provata anche la linea a 4 con Molina e Stryger Larsen bassi. Il secondo punto di domanda riguarda Pussetto che va ancora verificato. Al momento c’è Deulofeu in pole per affiancare Okaka. A sinistra invece il favorito è Udogie.

Juventus, tre indisponibili per Allegri

La fine della telenovela Locatelli avrà fatto piacere a Massimiliano Allegri che si prepara all’esordio bis sulla panchina della Juventus. Il suo 4-3-3 sarà orfano di McKennie (squalificato), Arthur e Rabiot (indisponibili). Davanti tridente composto da Chiesa, Dybala e Cristiano Ronaldo. In mezzo il terzo sarà con tutta probabilità Bernardeschi mentre de Ligt-Bonucci sarà la coppia di centrali difensivi. A destra infine favorito Danilo

NAPOLI-VENEZIA, domenica ore 20:45

Napoli, due ballottaggi per Spalletti

C’è tanta curiosità intorno al Napoli di Luciano Spalletti che esordisce al ‘Maradona’ ospitando il Verona. In difesa c’è ancora da decidere chi giocherà tra Rrahmani (ex di turno) e Manolas. Nessun punto di domanda per quel che concerne l’attacco con Politano e Insigne larghi e con Osimhen punta centrale. A centrocampo spazio a Lobotka (Demme è indisponibile) e Zielinski. Per la terza maglia la sfida è tra Elmas e Fabian Ruiz con il secondo avanti nel ballottaggio.

Venezia, quattro squalificati per la prima

Paolo Zanetti ha una lunga lista di squalificati. Il finale della scorsa stagione bloccherà per la prima di campionato Vacca, Mazzocchi, Modolo e Aramu. Il 4-3-2-1 dei veneti prevede Forte punta unica con Sigurdsson e Johnsen alle sue spalle. In mediana c’è Crnigoj non al meglio per un problema alla mano ma dovrebbe stringere i denti. Esterni di difesa saranno Ebuehi e Schnegg.

ROMA-FIORENTINA, domenica ore 20:45

Roma, Shomurodov a guidare l’attacco

Reduce dall’impegno in Conference League, José Mourinho ha già in mente la formazione tipo per la prima di campionato. Abraham sta bene e figurerà tra i convocati. Nel tridente dei trequartisti ci saranno Zaniolo, Pellegrini e Mkhitaryan. Coppia di difesa composta da Mancini e Ibanez mentre in attacco c’è Shomurodov in pole.

Fiorentina, Amrabat indisponibile

Un solo assente per Italiano in vista della trasferta di Roma. A centrocampo mancherà Amrabat che però dovrebbe tornare al massimo dopo la sosta (se non prima). In difesa favorita la coppia Milenkovc-Igor mentre in mediana tocca a Bonaventura. Nessun ballottaggio o dubbio amletico in attacco: Nico Gonzalez è pronto ad esordire con Sottil e Vlahovic a completare un attacco che promette scintille.

CAGLIARI-SPEZIA, lunedì ore 18:30

Cagliari, Dalbert in pole. Nandez gioca

Semplici non cambia là davanti rispetto al finale dello scorso anno. Nel suo 3-5-2 i terminali offensivi saranno Pavoletti e Joao Pedro. Strootman parte dal primo minuto in mediana mentre sulla corsia sinistra c'è Dalbert pronto visto che Lykogiannis deve smaltire un fastidio al polpaccio. Godin guiderà ancora la difesa con Walukiewicz e Carboni a completare la linea a 3 difensiva. Nandez, dopo le voci di mercato si piazzerà in mezzo al campo dal primo minuto. Marin ha un problemino alla caviglia ma conta di recuperare in tempo.

Spezia, Colley nel tridente

Le notizie di mercato riguardanti Nzola e Leo Sena di fatto escludono i due dalla prima sfida stagionale. Thiago Motta è pronto a lanciare il suo 3-4-3 con Zoet favorito per difendere i pali della squadra ligure. In difesa due volti nuovi con Hristov e Nikolau a completare con Erlic il pacchetto arretrato. Prima da titolare sia per Kovalenko che per Amian mentre in attacco spazio a Colley con Gyasi e Verde ai suoi lati.

SAMPDORIA-MILAN, lunedì ore 20:45

Samp, ultima in blucerchiato per Thorsby?

D'Aversa perde Jankto, ceduto al Getafe. A centrocampo ci aspettiamo di ritrovare Ekdal e Thorsby: occhio al norvegese, nel mirino dell'Atalanta che sembra fare sul serio per assicurarselo. In difesa c'è un ballottaggio in mezzo tra Murillo e Chabot (anche il tedesco è corteggiato sul mercato) mentre i terzini sono definiti: Bereszynski a destra e Augello a sinistra. Quagliarella riferimento offensivo del 4-2-3-1 blucerchiato, supportato da Candreva, Gabbiadini e Damsgaard.

Milan, Pioli è senza... rigoristi

Curiosa doppia assenza in casa Milan con Kessié e Ibra che dovranno rimandare il proprio debutto stagionale in campionato. A questo punto è lecito chiedersi chi sarà il rigorista per la sfida di lunedì sera. Magari Pioli in conferenza risolverà la questione annunciando il designato. Intanto esordio in porta per Maignan. Sulla destra ci sarà Calabria (salvo sorprese tra domenica e la rifinitura). In mediana spazio a Tonali. Brahim Diaz sarà il trequartista centrale mentre Giroud agirà da centravanti.

Articoli correlati

Uisp C7: trio al vertice della serie A; Giogli, Lucarelli e Santini mattatori

Oggi giocherebbero così: le formazioni tipo delle venti squadre della nuova Serie A

Aggiornamenti: campi di calcio, giocatori e rassegna stampa


Commenti ( 0 )






 

Tag Cloud